CANTINA RIZZI PER L'AMBIENTE


Il Mondo ha bisogno dell'apporto di tutti per garantire benessere e salute futuri.

Al giorno d'oggi, diventa indispensabile che ogni persona prenda coscienza non solo delle proprie responsabilità, ma anche delle proprie scelte e comportamenti. 

E' fondamentale scegliere di condurre una vita che rispetti in ogni modo l'ambiente e la natura, così da salvaguardare il nostro  futuro. Un futuro che passa attraverso il rispetto dell'ambiente e della produzione di fonti energetiche rinnovabili e senza immissioni di gas nocivi nell'atmosfera. 

"La tutela dell'ambiente e la valorizzazione del territorio sono linee guida imprenscindibili nell'operato dell'Azienda Rizzi"


AGRICOLTURA BIOLOGICA
CANTINA RIZZI AGRICOLTURA BIOLOGICA TREISO PIEMONTE.jpg

La qualità dell’ambiente è considerata un fattore determinante della produzione. Tale concetto di rispetto dell’ambiente è il filo conduttore della filosofia aziendale della Cantina Rizzi, che da sempre segue e rispetta gli obiettivi previsti dal Regolamento CEE 2078/92 in merito a:

-promuovere l'impiego di metodi di produzione agricola sostenibile che riducano gli effetti inquinanti dell'agricoltura

-promuovere forme di conduzione dei terreni agricoli compatibili con la tutela e con il miglioramento dell'ambiente, dello spazio naturale, del paesaggio, delle risorse naturali, del suolo, nonché della diversità genetica

La Cantina Rizzi non utilizza diserbo per lo sfalcio dell'erba, non utilizza concimi chimici ne anticrittogami sistemici.

Vengono utilizzati braccialetti con ferormoni come pratica della confusione sessuale per l’abolizione degli insetticidi.

Quella della Cantina Rizzi è una filosofia d’azione, basata sul rispetto della terra e sull’uso di energia “pulita”, al fine di rispondere alle diverse emergenze ambientali (mutamenti climatici, sovrariscaldamento della Terra, desertificazione, siccità, innalzamento dei consumi energetici,...) ed al miglioramento dell'ecosistema naturale, con un occhio attento verso la salvaguardia delle falde acquifere e della salute delle persone.

"E' poco rispetto al panorama mondiale - spiega Ernesto Dellapiana - ma è un piccolo seme di senape gettato nella terra, che potrà germogliare e diventare un grande albero..."


ENERGIA SOLARE

C'è una data importante che rappresenta una tappa storica per la Cantina Rizzi: 9 novembre 2006. 

In questo giorno, è entrato in funzione un nuovo impianto fotovoltaico per la produzione di energia elettrica. L’impianto, posizionato sui tetti della cascina e sul terrazzo sopra la cantina, è da 19,80 kW di potenza installata. Al momento dell’attivazione, quest’impianto fotovoltaico è uno dei più grandi impianti per di produzione di energia elettrica solare ad uso non abitativo, ma finalizzato alla produzione vitivinicola installato in Italia ed il più grande in Piemonte. L’impianto consente di soddisfare oltre il 90% del fabbisogno energetico della cantina e degli uffici, e di tutti i macchinari di cantina, compreso anche l’impianto di climatizzazione dei locali.

L'impianto fotovoltaico della Cantina Rizzi conta un totale di 117 pannelli installati, su una superficie pari a 149 mq, con una potenza di ogni pannello pari a 170 W. 

Il proprietario della cantina Rizzi, Ernesto Dellapiana, è convinto di avere fatto bene, e ora i risultati stanno superando le aspettative:" credo che l’investimento sia positivo e che il futuro energetico passi attraverso il rispetto dell’ambiente e la produzione di corrente elettrica e calore da fonti rinnovabili e senza emissione di gas nocivi nell’atmosfera".

Ernesto Dellapiana precisa: "La qualità dell’ambiente è considerata un fattore determinante della produzione. Per questo la cantina RIZZI è stata tra le prime aziende vitivinicole in Italia ad adottare la scelta del fotovoltaico per la produzione di energia elettrica sfruttando i raggi solari, una fonte pulita e rinnovabile". Tale concetto di rispetto dell’ambiente è poi un po’ il filo conduttore della nostra filosofia aziendale: - promuovere l'impiego di metodi di produzione agricola che riducano gli effetti inquinanti dell'agricoltura; - promuovere forme di conduzione dei terreni agricoli compatibili con la tutela e con il miglioramento dell'ambiente, dello spazio naturale, del paesaggio, delle risorse naturali, del suolo, nonché della diversità genetica". E precisa che la sua è "una filosofia d’azione, basata sul rispetto della terra e sull’uso di energia "pulita", al fine di rispondere alle diverse emergenze ambientali, ma soprattutto all’urgenza di rifornirsi di energia da fonti rinnovabili e non inquinanti”.

 

DATI TECNICI


SUPERFICIE

149,72 m2

PRODUZIONE

ca 25,000 kWh/year

POTENZIALE

19,80 kWp

PANNELLI

117 pannelli solari

WATT

Potenza di 170W a pennello 

TECNOLOGIA

Trasformatori di corrente con controllo di rete automatico


CANTINA RIZZI fa parte del "The Green Experience", il marchio piemontese dei produttori che praticano una viticoltura green, ripensata e sostenibile e si rivolge a produzioni integrate, attente alla sostenibilità ambientale e alla cura del paesaggio.

Il fondamento di questo progetto è l'amore e il rispetto per la nostra terra e per le nostre colline.